La Festa di Sant'Antonio Abate è per Posta, paese dell'entroterra laziale, una tradizione che si tramanda da
secoli, che trova le sue radici in una profonda fede per questo santo e che coinvolge un intera comunità. Sant'Antonio abate è il santo protettore degli animali e del popolo contadino; per questo la fede in
questo santo è così forte in un paese di tradizione agricola e rurale.

L'evocazione di antiche usanze e tradizionali riti avviene con una grande partecipazione da
parte degli abitanti del luogo e con un grande afflusso di visitatori
da ogni parte. La forte connotazione rievocativa fa di questa festa
un momento particolarmente suggestivo e allegro.

La sfilata degli animali trainanti pesanti stanghe di legno, il grande
fuoco acceso al centro del paese, la polenta bollente servita la
mattina della festa e le serate danzanti nella piazza del paese sono
momenti di aggregazione festosi e colorati per i quali gli amanti della
tradizione sfidano e vincono il freddo invernale, immancabile
a gennaio, mese in cui si tengono i festeggiamenti, spesso
accentuato da abbondanti nevicate.